€ 2.26

Una storia, una piccola grande storia dove si affaccia l’unicità del singolo individuo: siamo noi, comuni mortali, a plasmare una parte della nostra storia. Il racconto scorre intorno a una donna nata agli inizi del secolo scorso, un personaggio, come la definisce l’autrice, con un ruolo da comparsa nel teatro della Storia, eppure fondamentale poiché la Storia è fatta soprattutto da persone. L’autrice ne racconta la vita con rapide pennellate; un velo di affettuosa ironia avvolge fatti e sentimenti dei personaggi che entrano nel carosello della protagonista, portando il lettore a soffermarsi sui momenti salienti della sua esistenza. Alcune situazioni paiono, a volte, surreali, ma è l’eco che misura la distanza dal nostro passato e l’autrice sceglie di volta in volta se farci scontrare con la mentalità dell’epoca o smorzare le situazioni più drammatiche: poiché in ogni epoca l’imperativo è sempre stato riuscire a sopravvivere, anche quando la Storia con la esse maiuscola sembra volerci stritolare. Emerge la forza dell’animo popolare: sia che debba affrontare una nuova nascita o una morte. Così, quando arriva “un dono” nel giorno del funerale di Filippa l’autrice, attraverso le vicende di Fara, mostra contemporaneamente uno spaccato delle credenze di allora e il modo di rapportarsi alla vita di una generazione che ha vissuto la povertà, la guerra e l’emigrazione. In tal modo, la storia di questa figura femminile diventa parte della storia delle donne di quel periodo, costrette ad arrangiarsi e, anche se la protagonista non sfugge a questa sorte avversa, riesce a mantenere sino all’ultimo la propria unicità: il suo cappello, simbolo della sua creatività ed espressione della volontà di superare gli ostacoli che, di volta in volta, trova sul suo cammino. Il linguaggio semplice e scorrevole è punteggiato da brevi forme più o meno italianizzate del dialetto siciliano, il che permette a qualsiasi lettore di farsi coinvolgere dal racconto; capire e comprendere sono due cose diverse, per questo una parziale empatia è sempre necessaria per comprendere le vicende e i racconti delle altre persone. Assolve alla medesima funzione l’alternarsi dell’io narrante in prima e terza persona, costruito in modo che le parole pronunciate da quest’ultimo, suonino al lettore come il pensiero della stessa Fara: la protagonista è un personaggio schietto e poco incline a farsi trasportare dalle angherie dei tempi nuovi, ma decisa con ogni sua forza ad affrontare la vita. La cornice storica e i fatti di cronaca riportati, contribuiscono a dare al romanzo quello spaccato di realismo all’interno del quale la personalità di Fara esprime tutto il suo spessore.

Dello stesso autore

Il Volto Segreto di Gaia- La Cerca

ISBN 978-88-6771-005-8
Pagg. 232

€ 13.60

Il Volto Segreto di Gaia- L'Equilibrio e La Luce

ISBN 978-88-6771-105-5
Pagg. 284

€ 14.00

Il Volto Segreto di Gaia-Ritorno Al Mondo Azzurro

ISBN 978-88-6771-235-9
Pagg. 336

€ 15.30

Emilie Sanslieu

ISBN 978-88-6771-135-0
Pagg. 256

€ 13.60

La Bambina Che Voleva Essere Trasparente

ISBN 976-88-6466-301-2
Pagg. 96

€ 10.20

Frammenti Dimenticati

ISBN 9788891149336
Pagg. 92

€ 8.50

La Realtà e Il Suo Enigma

ISBN B0086FYR3C
Pagg. 186

€ 3.70

Il Ritorno Del Bardo

ISBN B007EKYCO4
Pagg. 165

€ 3.66

Del Tempo e Dell'Alieno

ISBN B007FOWHU0
Pagg. 213

€ 3.07

Recensioni Clienti (0)

Non ci sono ancora recensioni

Scrivi la tua recensione

Riceverai una mail per confermare il tuo indirizzo e il messaggio inserito. L'IP registrato è 54.196.2.131