[CartaStampata] 21 racconti

La Sicilia Racconti siciliani di Cinzia Pierangelini: lo humor brioso di note melodiose che rendono vivace la vita e la scrittura Domenica 15 Marzo 2015monografica,pagina 25e-mailprint Già fattasi notare con le sue precedenti opere, la messinese Cinzia Pierangelini, violinista e docente musicale di professione, della concertista conserva la leggerezza e la sinfonia che trasfonde nella scrittura. E i ventuno racconti di questa nuova raccolta, al pari di note che melodiose si librano nell’aria, sanno afferrare il lettore per trascinarlo di volta in volta nel corpo delle storie narrate. Storie comuni di vita vissuta. Storie di Sicilia, raccontate in punta di penna con gran classe e un sottile humor che aggiunge vitalità ai racconti e rende più immediati e vividi i personaggi. Storie d’ognuno di noi, raccontate con stile brioso e avvincente. Poche righe e il lettore e già dentro la trama, percepisce le atmosfere e gli odori, si muove negli stessi luoghi dei personaggi. Una capacità narrativa propria dei grandi scrittori. E i racconti di Cinzia Pierangelini, molti già vincitori di concorsi, sono capaci di spaziare in più ambiti, e ci conducono alla scoperta delle piccole o grandi crepe che possono incrinare l’animo di ciascuno di noi. Capita così di sentirsi un giorno la sensuale Rosa affamata di sesso giocoso, ma che diventerà la più fedele delle vedove alla morte dell’ignaro marito medico, e un altro giorno la sgangherata controfigura del commissario Montalbano che soltanto grazie all’intuito di una vegliarda arzilla e misogina, assicurerà alle patrie galere un furbo uxoricida che non aveva fatto i conti con l’udito dell’anziana… e del sacchetto della spazzatura. Racconti che si incastonato come in una sinfonia e riescono, una volta chiuso il libro, a farci sorridere delle nostre umanissime debolezze. Roberto Mistretta


  • 15/3/2015
  • 0 commenti

Scrivi il tuo commento

Riceverai una mail per confermare il tuo indirizzo e il messaggio inserito. L'IP registrato è 54.224.121.67